Seina Weibo, il Twitter cinese introduce la censura a punti

 

Sina Weibo

Il più grande servizio di microblogging cinese ha introdotto nuove regole con l’obiettivo di impedire la diffusione di indiscrezioni indesiderate online e di altri contenuti ritenuti inappropriati dallacensura di InternetSina Weibo, un servizio sullo stile di Twitter che conta 300 milioni di utenti, è stato sottoposto negli ultimi mesi ad una crescente pressione da parte del governo locale, che richiede una censura più aggressiva dei propri contenuti.

Oggi, il Twitter cinese ha presentato una nuova serie di linee guida che impediscono di postare materiale ritenuto ‘falso’, che ‘danneggi l’unità nazionale’ o ‘distrugga la stabilità della società’, tra le altre cose. Sulla base del nuovo ‘contratto utente’, gli utenti di Weibo riceveranno un punteggio base di 80 punti e ciascuna violazione andrà a decurtarli, esattamente come accade con la patente a punti. Quando il bilancio raggiungerà lo zero, l’account dell’utente sarà terminato.

Il sistema punisce anche chi utilizza nomi in codice, omonimi o abbreviazioni nei loro messaggi online nel tentativo di bypassare la censura di Internet. Sina Weibo impiega già un grande ‘team di controllo delle indiscrezioni’ e ha recentemente richiesto loro di lavorare in più stretta collaborazione per impedire la diffusione di voci online, dopo essere stata punita per non essere riuscita a bloccare adeguatamente le false indiscrezioni di un colpo di stato politico.

La massiva rete di censori di Internet attivi in Cina, che è stata ribattezzata il Grande Firewall cinese (nome che in inglese rappresenta un gioco di parole con la Grande Muraglia), ha fatto gli straordinari negli ultimi mesi mentre si avvicina la data del cambio di leadership del Partito Comunista, evento che avviene una volta al decennio. Recenti scandali di alto profilo che hanno coinvolto membri sospesi del Politburo, tra cui Bo Xilai, e il dissidente Chen Guangcheng, avrebbero portato Pechino a imporre controlli ancora più stretti sugli utenti cinesi di Internet.

A marzo, Pechino ha introdotto nuove regole che richiedono a tutti gli utenti del sito di microblogging della nazione di registrarsi utilizzando i propri nomi anagrafici, nel tentativo di controllare meglio ciò che viene postato online. Ma molti dei servizi di microblogging della nazione hanno fatto fatica a rafforzare la regola. Recenti articoli hanno rivelato che Sina Weibo sta incoraggiando i propri utenti a rispettare la nuova regola sulla registrazione con i propri nomi anagrafici offrendo loro punti addizionali in cambio della rivelazione delle loro identità personali.

[Via | TuttoGratis]

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: